Copy in Italy

Da oggi al 20 ottobre la Biblioteca Braidense di Milano ospita “Copy in Italy”, a cura della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori: le copertine straniere dei libri italiani più esportati all’estero, dal 1945 ai giorni nostri.

Tra il 2001 e il 2007, il numero dei nostri libri venduti all’estero è aumentato del 93,9%, passando da 1.800 a 3.490 titoli. […] Se i rapporti di scambio migliori sono ancora nell’ordine con Spagna, Francia e Germania, cresce l’interesse dei paesi dell’est per gli scrittori italiani. Dal 2003, la Polonia è uno dei principali acquirenti e, nel 2007, nella sola Ungheria sono stati venduti i diritti di 150 titoli, ovvero il 4% dell’export totale. Ma la nuova frontiera della letteratura italiana è l’Asia […]. Geronimo Stilton, tradotto in 35 lingue e presente in 180 paesi, è il vero fenomeno global dell’editoria made in Italy degli ultimi anni. Ed è infatti il capofila del genere più esportato: la letteratura per ragazzi (29% dell’intero mercato). Seguono: saggistica (28%), narrativa per adulti (17%), editoria illustrata (17%) e libri d’arte (12%).

(da La Repubblica.it, Scrittori italiani da esportazione, le fortune dei nostri libri all’estero, di Dario Pappalardo, 21 agosto 2009)

Annunci

I commenti sono chiusi.