Avvincente (anche se passato)!

Otto cose che forse non sapevate di Herman Melville (perché se a scuola si facesse un po’ più di gossip letterario, forse avremmo avuto tutti più voglia di leggere i classici):

1. suo nonno paterno era uno dei sopravvissuti del Boston Tea Party
2. suo padre fece bancarotta, poi morì quando Herman aveva 12 anni; suo figlio maggiore si sparò, forse per errore, nel 1867; il minore morì nel 1886
3. visse per tre settimane tra gli indiani Typee, che si diceva fossero cannibali
4. c’è chi dice che fosse innamorato non corrisposto di un’altro classicone americano, Nathaniel Hawthorne, e c’è chi dice che fossero solo amici (comunque Moby Dick è dedicato a lui)… in generale la presenza o meno di sottotesto omosessuale nelle sue opere è roba per cui c’è chi si accapiglia
5. la moglie si rifiutò di lasciarlo anche se era un alcolista e la picchiava. Riuscì a farlo smettere di bere mentre scriveva Clarel
6. è il nonno di Moby
7. lavorò come ispettore doganale per 19 anni e morì convinto di essere fallito come scrittore… fu rivalutato dalla critica e dal pubblico americani solo negli anni venti
8. il New York Times pubblicò il suo necrologio sotto il nome Henry Melville

E ho voglia di vedere e/o leggere Billy Bud!

Annunci

Una risposta a “Avvincente (anche se passato)!

  1. Pingback: Omo-post « … you’ll love publishing