Quoto

Lo ammetto, ho un feticcio per Internazionale. E lo cito ancora una volta:

Dicono che cambierà il modo in cui leggiamo i giornali e rivoluzionerà il mondo dell’informazione. Ma intanto non bisogna dimenticare che il futuro del giornalismo dipende soprattutto dalla sua qualità. Senza possibili scorciatoie: un brutto articolo resterà sempre un brutto articolo, indipendentemente dal supporto su cui verrà letto. Mentre per scrivere un buon articolo continueranno a servire tempo, impegno e passione.

(da Internazionale n. 831, Talento, editoriale di Giovanni di Mauro, 29 gennaio 2010… si parlava dell’iPad)

Annunci

I commenti sono chiusi.