Chapeau

Chapeau all’editore Marco Valerio che, nel colophon di “A quest’ultimo” di John Ruskin (edizione giugno 2003), fa notare che:

La riproduzione, anche solo parziale, di questo testo, a mezzo di copie fotostatiche o con altri strumenti, senza l’esplicita autorizzazione dell’Editore, costituisce reato, anche se in realtà non sarà perseguito da nessuno.

Annunci

I commenti sono chiusi.