Caldo

Gustav von Aschenbach, il protagonista di “Morte a Venezia”, si sta letteralmente disfacendo mentre cammina tra le calli nell’afa estiva.

Questo e una serie di altri riferimenti letterari sul caldo, in “Quell’afa che scalda i romanzi” di Marco Belpoliti, oggi su La Stampa (p.1 e 31).
Update del 30 luglio: è uscito anche online l’articolo completo.

Advertisements

I commenti sono chiusi.