La passione per la precisione

Forse alcuni credono che chi lavora in qualche modo in ambito culturale (io li chiamo i “quaderni a righe”) debba essere creativo, esuberante, magari un po’ disordinato. Il contrario di un ingegnere (i “quaderni a quadretti” che mi circondano in famiglia e che ogni tanto prendo in giro).

Eppure… in editoria (ma anche nella musica, nella moda, ecc.) ci sono molti lavori perfetti per chi è preciso, rigoroso, serissimo. Meglio: ci sono lavori perfetti per chi ha la passione per la precisione. C’è il redattore che mi corregge sempre “quel che” in “quello che” (perché? dice che gli piace di più). E c’è questa blogger/scrittrice che non ha paura di dichiarare a tutto il mondo il suo amore per le note a piè di pagina.

Annunci

I commenti sono chiusi.