Al Salone (3)

La carta e la non carta
Durante la presentazione di un libro per iPad (la riduzione a fumetti di Il cacciatore di aquiloni, edita da Piemme), hanno fatto vedere il booktrailer ma non l’applicazione. Alla fine una persona del pubblico ha condiviso la sua tavoletta Apple con chi ha voluto avvicinarsi a vedere. Per quel che ne capisco di graphic novel, mi è sembrato un lavoro ben riuscito.
Peccato che i presentatori stessi abbiano trattato l’uscita su iPad come un’anticipazione del libro “vero”, che sarà pubblicato in formato tradizionale quest’autunno. E che sia saltato fuori il profumo della carta, che non se ne può più (anche se è vero che il libro è un’esperienza sensoriale, e infatti se I Prelibri di Munari non costassero 125 euro li avrei comprati!).

Annunci

I commenti sono chiusi.