Archivi tag: lettura

Ultimo post

Quando ho iniziato a scrivere …you’ll love publishing, avevo voglia di parlare delle professioni e del lato “hard business” dell’editoria. Perché i libri sono un prodotto industriale e creativo allo stesso tempo – ed è questo che mi ha sempre attirata – ma di solito ci ritroviamo a parlare di autori, stile, trame, copertine. Molti pensano che il lavoro in editoria sia poetico e intellettuale. Lo è, ma ci sono anche budget, pallet, tecnologia (che fa rima con tablet). Spesso mi dicono “Che bello, lavorare con i libri”. E’ vero, ma è pur sempre un lavoro.

Nel tempo il blog ha virato verso il fenomeno “editoria digitale”; ho dato spazio a qualche bibliofilo che i libri li trasforma, ritaglia, mette via, mette in mostra; mi sono molto appassionata al problema della scarsa abitudine alla lettura degli italiani; ho riso dei refusi su insegne, packaging, cartelli. Una delle cose che mi ha dato più soddisfazione sono state le collaborazioni, per la possibilità di conoscere qualcuno o riprendere dei contatti almeno per lo spazio di un post. Devo un grazie soprattutto a FN, r e Clizia.

Nessuno mi ha mai chiesto che immagine ho scelto per la testata e perché: sono scarpe, mie, consumate e rotte. Ho cambiato l’immagine due o tre volte in quattro anni e mezzo. La settimana scorsa ho buttato un paio di ballerine che poverine non ce la facevano più, e ho dimenticato di fare una foto. Così ho capito che io sto andando avanti, ma che …you’ll love publishing non mi sta più dietro.

Chiudo. Un po’ mi dispiace ma mi piace fare le cose per bene fino alla fine. Per quello che mi capiterà di segnalare basterà Twitter (@michellenebiolo), per chi vorrà ancora seguirmi lì.

L’importante non è finire

In Come un romanzo, Pennac difende il diritto di non finire un libro. Dice “Il libro ci cade dalle mani? Lasciamo che cada.”

Quelli di goodreads hanno pubblicato di recente una sintesi dei motivi che spingono i lettori a lasciare un libro a metà.  Al primo posto, responsabili di quasi metà degli abbandoni, noia e lentezza.

Primo scaffale / 6. La chiocciolina e la balena

(“Primo scaffale” è una serie di guest post a cura di r, un papà che legge.)

IMAG1695_1

Una buona parte della nostra “piccola” libreria di casa è occupata dai libri dalla coppia Julia Donaldson (testi) e Axel Scheffler (illustrazioni). Autori prolifici e di talento, sono entrati nelle nostre simpatie grazie alla divertente saga dei Gruffalò, scoperta in biblioteca e poi acquistata per averla pronta a ogni evenienza (imperdibile anche il sito ufficiale).

Seguiranno Bastoncino, Zog, La strega Rossella, Il topo brigante e Superverme, e ancora (letti in biblioteca) Pesciolino cantastorie biricchino, Bigio randagio, Una casetta troppo stretta e Il gigante più elegante

IMAG1696_1

Le storie sono in simil-rima, filastrocche divertenti e colorate con simpatici personaggi dagli occhietti vispi e tondeggianti, eroi e antieroi che si contendono la simpatia dei giovani lettori.

Tra questi ho dovuto sceglierne uno (ahimè!)…
La chiocciolina e la balena è il più poetico e avventuroso, un viaggio “fra torri di ghiaccio nel gelo polare” e “sabbie dorate nel mar tropicale”, tra i pericoli di grotte sottomarine e tremende tempeste dove la chiocciolina trasportata dall’amica balena deve farsi coraggio prima di poter assaporare le bellezze del cielo, del mare e di un “mondo immenso da contemplare”. E quando è la balena a essere in pericolo e ad aver bisogno d’aiuto, la piccola chiocciola non ci pensa due volte… ecco una storia dai risvolti ecologisti, bella, divertente e appassionante: ha proprio tutti gli ingredienti per piacere sia ai piccoli sia ai loro genitori.

La chiocciolina e la balena
di Julia Donaldson
illustrazioni di Axel Scheffler
tradotto da Arlette Remondi
dedicato dall’autrice “a Malcom”
2006
Emme Edizioni
ISBN 978-88-7927-868-3
Prezzo di copertina € 12,90
30 pagine illustrate, rilegato
età: da 4 anni
tempo di lettura: 15 minuti
un libro per: chi vorrebbe viaggiare ma non ne ha ancora trovata la forza

I Rapporto sulla promozione della lettura in Italia

Il Forum del Libro ha pubblicato online il I Rapporto sulla promozione della lettura in Italia, che presenterà al Salone del Libro di Torino il 18 maggio h16 (Sala Blu).

Sono 307 pagine, ma c’è un fantastico sommario all’inizio che vi permette di trovare subito quello che vi interessa di più: dal ruolo delle librerie alle principali iniziative di promozione della lettura, fino alla normativa di riferimento. E se non venite al Salone, c’è una bella carrellata di festival dedicati al mondo del libro: non vi resta che scegliere!

Libri vs film 1-0

Il libro è un film che si svolge nella mente del lettore.
Ecco perché andiamo al cinema e poi diciamo “Oh, è meglio il libro”.
– Paulo Coehlo

Ho appena finito la redazione di un libro che posizionerei tra le neuroscienze e la medicina alternativa. Concetto principale: il cervello a usarlo non si stanca, anzi. Siamo fatti per imparare, per inventare e per ricordare di tutto, e per tutta la vita, se solo ci tenessimo in esercizio. Visto che la parola stampata è uno dei mezzi di comunicazione più “tecnologicamente poveri” (secondo Cerami, ricordate?) è anche uno dei più faticosi per il cervello, e questo è uno dei motivi per cui leggere fa bene:)

(Niente contro i film eh, chiaro.)

Primo scaffale / 4-5. Il Cavaliere Coraggio + La Principessa Attacco

(“Primo scaffale” è una serie di guest post a cura di r, un papà che legge.)

IMAG1528_BURST002_1Vi serviranno: elmo, scudo, spada e mantello, coraggio (da vendere), vista (aguzza), spirito (avventuroso) e… perseveranza! Il Cavaliere Coraggio ha bisogno del vostro aiuto bimbi! e del vostro, mamme e papà. Dovrete risolvere indovinelli, farvi guidare dall’istinto, scegliere tra la pagina 8 oppure la 14 e da lì se tornare a pagina 7 o andare alla 18, in un turbinio di colpi di scena, un labirinto di voltapagina tra le fantastiche creature di questo coloratissimo libro-gioco.
Se vi dimostrerete all’altezza, giunti alla fine potrete finalmente affrontare il terribile drago verde, con il coraggio ritrovato, pronti per sconfiggerlo!

IMAG1529_BURST002_1Ma avventura chiama avventura e si sa, il coraggio non è solo uomo! Così, dopo aver affrontato mille battaglie, il Cavaliere Coraggio cadrà prigioniero del terribile ciclope dall’occhio verde. E adesso chi lo salverà? Un’intrepida damigella, di lui follemente innamorata: la bella e coraggiosa Principessa Attacco già pronta a correre per salvarlo. Naturalmente, anche lei avrà bisogno del vostro aiuto!

Due capolavori con illustrazioni favolose: abissi abitati da strani pesci, cielo stellato popolato da animali fantastici, la confraternita degli Orsi, il torneo dei prodi cavalieri e tante, tantissime altre situazioni mozzafiato.

Il Cavaliere Coraggio
Chedru Delphine
Traduzione di Giulia Calandra Buonaura
2011
Editore Franco Cosimo Panini (collana Dentro le figure)
ISBN 978-88-570-0352-8
Prezzo di copertina € 14,50
48 pagine illustrate

La Principessa Attacco
Chedru Delphine
Traduzione di Giulia Calandra Buonaura
2012
Editore Franco Cosimo Panini (collana Dentro le figure)
ISBN 978-88-570-0482-2
Prezzo di copertina € 14,50
46 pagine illustrate

età: 4-10 anni
tempo di lettura: un’ora… ma dipende da quanto siete fortunati!
due libri per: spiriti avventurosi

Primo scaffale / 3. Enciclopedia della favola

(“Primo scaffale” è una serie di guest post a cura di r, un papà che legge.)

Sei in una

Fiabe per un anno potrebbe essere il titolo di questa raccolta. Ma le fiabe raccolte nel volume sono solo 360, mentre un anno, come è noto a tutti, ha 365 giorni, e qualche volta perfino 366.
Per completare l’anno mancano dunque sei favole. Se proprio le volete, per pareggiare il conto, eccovele qua:

La Prima è lunga assai
cha a dirla non si finirebbe mai.
La Seconda è così bella
che a dirla fa mancare la favella.
La Terza è così pesante
che a portarla ci vorrebbe un gigante.
La Quarta fa spavento,
dimentichiamola in un momento.
La Quinta è troppo sciocca,
a dirla si rifiuta la bocca.
La Sesta è corta così
e prima di cominciare finì.
Le storie che sapevamo
raccontate ve le abbiamo:
se altre ne volete ascoltare
ce le dovete insegnare.

Non ci crederete, ma dopo aver letto questa favola abbiamo gridato “Ip! Ip! Urrà!” e abbiamo lanciato in aria (a nostro rischio e pericolo) l’Enciclopedia della Favola, che con le sue mille e più pagine per due chili e seicento grammi è il libro più grande di casa dopo lo Zanichelli. Già solo sollevarlo è stata un’impresa!

IMAG1298

Per due anni, in modo altalenante (vero!) ma sempre avvincente (giuro!), è stato uno dei nostri libri della buonanotte: 360 favole (una al giorno… e l’ultima come avete visto vale per sei) provenienti dai più diversi angoli del pianeta. Alcune sono lunghe e dureranno più di una sera, altre sono molto brevi e volano via in men che non si dica.
Pubblicata per la prima volta più di trent’anni fa, oggi l’Enciclopedia è un classico della letteratura per l’infanzia.

L’edizione italiana è a cura di Gianni Rodari, che nell’introduzione ne parla così:

Troverete in essa fiabe celebri e fiabe sconosciute, fiabe allegre e fiabe tristi, e forse perfino fiabe crudeli: perché le fiabe sono lo specchio del mondo e della vita e vi si impara ogni sorta di cose sugli animali, sulla gente, sulle gioie e sulle disgrazie degli uomini…

Tutto vero!
L’edizione è rilegata bene e abbellita da molte illustrazioni. Una qualità che si paga – forse l’unica pecca del libro – visto il prezzo non proprio abbordabile: 50 euri tondi tondi, indubbiamente ben spesi, ma che in tempi di crisi…

Enciclopedia della favola. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni
raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav
edizione italiana a cura di Gianni Rodari
traduttori: Maria Lucioni Diemoz, Franco Prattico e Gianni Rodari
2002 (prima edizione nella collana Matite italiane)
Editori riunini
ISBN 8835952883, 9788835952886
1.114 pagine
età: a partire dai 5 anni
tempo di lettura: 1 anno
un libro per: i bambini che vogliono rileggere sempre lo stesso libro, e i genitori che vogliono fregarli